lunedì 30 dicembre 2013

da SONIA ZEN

Ricevo e pubblico volentieri. Il video (molto bello) è visualizzabile cliccando sul link


Caro Gianfranco,
questo è un video realizzato anche la collaborazione di Angsa Veneto, e proiettato in apertura del Convegno a cui hai partecipato a Vicenza....mi sembra un bel modo di mandare gli auguri!
Un abbraccio Sonia
Video - Autismi, vivere il quotidiano
Leggi tutto...

domenica 29 dicembre 2013

domenica 22 dicembre 2013

MASTER

Ricevo e pubblico volentieri

vi inviamo in allegato la comunicazione dell'apertura delle iscrizioni al Corso di Perfezionamento ed al Master in distanza su TECNICHE COMPORTAMENTALI PER BAMBINI CON AUTISMO E DISTURBI EVOLUTIVI GLOBALI”, organizzato dall'Università di Modena e Reggio Emilia  (vedi link

Il percorso è rivolto a coloro che si occupano di bambini e ragazzi con Autismo e di altri Disturbi Evolutivi Globali.

L'iniziativa è frutto di una collaborazione tra l'Università ed Angsa onlus. 
Nell'allegato troverete tutte le notizie relative.
Cordiali saluti
L'allegato è scaricabile cliccando sul link http://rapidshare.com/share/97E12CC45C720ED57D10866BEC6D69D2
Leggi tutto...

mercoledì 18 dicembre 2013

BUONE FESTE

E’ tempo di auguri. Il blog li fa attraverso un'iniziativa molto piccola che vede protagonista Gabriele. In tal modo lui, autistico, abbraccia idealmente i suoi amici, i tanti/e che condividono la stessa sua condizione…
Leggi tutto...

martedì 3 dicembre 2013

FILMATO CON GABRIELE: THE SHOW MUST GO ON...

Il filmato contenuto in questo post propone alcuni momenti in cui Gabriele (autistico di 32 anni) è stato impegnato in attività pensate e realizzate dalla comunità residenziale che lo ospita.
Prima di indicare il link dove sarà possibile visualizzare il video vorrei soffermarmi brevemente sul significato delle due parole "attività" e "impegnato" che appaiono nell'incipit, perché non sono affatto sicuro che vi sia - intorno a loro - uniformità di interpretazione e giudizio. Questione affatto formale e vedremo perché...

Il termine attività presuppone, io penso, che una persona sia "attiva", cioè presente, partecipe, cosciente.
Mi chiedo: l'interesse del destinatario della proposta, nel momento stesso in cui è formulata, conta in misura importante o è poco più che un fattore marginale? In mancanza di partecipazione è possibile definire un soggetto autistico "impegnato"? Qual è in questo caso, ammesso che esista, la reale ricaduta dell'intervento?

Rispondere a queste domande potrebbe aiutare a capire una serie di equivoci (uso un eufemismo) che caratterizzano il cosiddetto intervento educativo proposto in molti casi ai soggetti affetti da DPS.
Sono due, io credo, le condizioni che possono permettere un efficace intervento abilitativo su una persona autistica: innanzi tutto è importante allontanarla dal disfunzionamento prodotto dalla presenza di interessi ristretti e ripetitivi  (le stereotipie) che ne condizionano e limitano fortementel'attenzione e il comportamento e, secondo requisito, è necessario - dopo avere spezzato la stereotipia - avviare una proposta effettivamente stimolante che renda quella persona il più possibile partecipe (naturalmente nei limiti imposti dalla sindrome) di quanto di vorrebbe fare.
Si tratta, a pensarci bene, delle stesse regole elementari che applichiamo, e vogliamo applicate a noi dagli altri, al nostro agire.
Ritenete, per esempio, che accetteremo così di buon grado l'invito a visitare la mostra di Renoir se mai nella nostra vita ci siamo interessati di arte? Ci alzeremo felici dalla poltrona dove, comodamente sdraiati, pensavamo di vedere in santa pace la partita in televisione o malediremo il giorno in cui abbiamo conosciuto il rompiscatole che ora spezza quel momento di benessere che pensavamo di esserci meritati? Pensate che saremo molto attenti e coinvolti dalla dotta esposizione della guida che ci introduce alle tematiche dell'impressionismo, se la nostra mente è assorbita da un pensiero fisso ben più attraente delle suggestioni  "en plain d'air"? Potremo dire a noi stessi di esserci "impegnati" utilmente in un'attività che - a torto o a ragione - sentiamo così poco vicina ai nostri interessi?

Sono domande, una volta usciti dalla metafora dell'arte e del calcio, collegate ai dubbi che possono scaturire, nell'autismo, dalla riproposizione reiterata di  approcci che poggiano quasi esclusivamente sulla monotona ripetizione di sequenze e procedure, a cui non si accompagna quasi mai un reale coinvolgimento della persona autistica. Con il risultato che si potrà (forse) parlare di esecuzione del compito, non certo di apprendimento dello stesso, né di piacere di eseguirlo! Eppure gli obiettivi dovrebbero essere esattamente questi!

Il filmato che presento (ringrazio i referenti della comunità che mi hanno trasmesso alcuni spezzoni) costituisce, nel suo piccolo, l'esemplificazione di ciò. Prima di entrare nel merito confesso di essere rimasto molto colpito, montando artigianalmente le varie parti del video, dalla ricorrente espressione malinconica di Gabriele... Non credo che questa annotazione sia di poco conto.

Si parte da un'attività, quella svolta in serra, che non lo ha mai particolarmente... appassionato (anche questo è un eufemismo). Mi chiedo: è utile che Gabriele (ma più in generale "un Gabriele" qualsiasi) la svolga "comunque" sol perché è stata strutturata e prevista, in astratto, per "tutti"? Indipendentemente dall'interesse mostrato da ciascuno?

Si prosegue con la preparazione di scatole natalizie. Colpiscono, in questo caso, due particolari: il telefono che a un certo punto inizia a squillare (palese elemento di disturbo) e la presenza di una stereotipia classica (quella di fissare l'orologio al polso, probabile segno di inquietudine e ansia).

Terzo momento: la scrittura sulle etichette. Qui appare un'altra stereotipia, questa volta legata alla richiesta di bere... Cosa si fa per interromperla, sapendo che essa pregiudica qualunque obiettivo di partecipazione e coinvolgimento nell'attività in corso? E' più importante che l'esercitazione sia completata o che la persona sia consapevole di ciò che sta facendo? Non sarebbe meglio sospenderla in attesa di essere ripresa in un altro momento (passando, magari, ad una proposta diversa che la allontani dalla stereotipia in atto)?

Quarto esempio: la preparazione e chiusura dei sacchetti. Si può scorgere qui un vero e proprio festival di atteggiamenti stereotipati...  Notare - per esempio - la richiesta continua di contatto fisico con l'operatrice; l'imitazione del verso sordo di un compagno...  Eccetera.
Ogni tentativo di coinvolgerlo risulta (se ne poteva dubitare?), a queste condizioni, impossibile! Chi cura la parte educativa dell'intervento ha spiegato all'operatrice, alla quale vanno certamente riconosciute doti di grande pazienza e buona volontà, come e cosa fare in questi casi? Sinceramente ne dubito molto...
Questa sequenza mi fa anzi venire in mente il classico "The show must go on" (traduzione: lo spettacolo, qui più sobriamente rappresentato dall'attività in corso, deve comunque andare avanti e concludersi!).

Altro step: la spesa. Tre, ancora una volta, i particolari su cui riflettere. La stereotipia del contatto fisico (evidentemente non poteva scomparire da sola senza lavorarci seriamente...); il pagare il conto (davanti a un ammontare di 4,68 € - già di per sé senza significato per Gabriele - non è lui che coscientemente prende la banconota di 5 € ma è l'operatrice che gli fornisce l'indicazione, a quel punto passivamente eseguita; l'evidente confusione di Gabriele quando gli viene chiesto quanti anni abbia (risponde 23 invece di 31, confondendo data di nascita con anno di nascita. Segno che non si è lavorato abbastanza su questo particolare tutt'altro che irrilevante, visto che attiene all'identità della persona).

Mi sembra una panoramica interessante, in grado di offrire qualche spunto su cui riflettere. Lo dico perché ci sono persone che frequentemente mi chiedono di spiegare loro cosa sia l'autismo e come interagire con un soggetto autistico. Spero che questo filmato offra qualche utile indicazione.
Mi limito a ricordare che ogni autistico ospitato in un centro esterno costa alla collettività almeno 5000 euro al mese. Credo che in presenza di queste cifre si dovrebbe avvertire il bisogno di dare un contributo serio alla soluzione di carenze molto evidenti, e le stesse associazioni non possono continuare a girarsi dall'altra parte lasciando sole le famiglie.
Nel frattempo, che dire?, "The show must go on"!

Il link è il seguente:

http://www.youtube.com/watch?v=dxknIh387tQ



Leggi tutto...

giovedì 21 novembre 2013

DOPO L'INTERVENTO IN PROVINCIA

Confesso che ho appena finito di riscrivere questo post che fino a ieri aveva caratteristiche completamente diverse. Conteneva, tra l'altro, l'indicazione del link dove sarebbe stato possibile rintracciare il mio intervento in Provincia del 15 u. s. Ho cancellato tutto e  propongo, invece, la visione di un altro video, che ho ricevuto, nel frattempo, dalla mamma di una ragazza autistica il cui nome è Giulia.
Leggi tutto...

domenica 17 novembre 2013

IMPORTANTE: CONVEGNO INTERNAZIONALE A VICENZA, 12 - 13 DICEMBRE

Sappiamo che un certo punto della vita familiare può succedere di essere costretti a individuare rapidamente soluzioni semi-residenziali o residenziali “protette” in cui  inserire il proprio congiunto con disabilità intellettivo comportamentale grave, perché la situazione si è fatta incompatibile con le capacità di accudimento della famiglia stessa.  
Spesso la soluzione cercata assume una forma “definitiva”: l’età del soggetto, e/o dei genitori, la gravità del caso, della situazione, della prognosi rendono prioritaria la “soluzione residenziale”.
Leggi tutto...

sabato 16 novembre 2013

AUTO E MUTUO AIUTO PER GENITORI DI BAMBINI CON DISABILITA'

Ricevo e pubblico volentieri

Si ricorda che il 28 novembre la Fondazione Paideia e il CAMAP hanno organizzato, in Torino, una serata di presentazione per proporre l’avvio di un gruppo di auto mutuo aiuto per genitori di bambini con disabilità (qui in basso la locandina).
Leggi tutto...

FAMILY TRAINING

Ricevo e pubblico volentieri

Associazione Autismo & Società Onlus
Via Condove 24 - 10129 - Torino
www.autismoesocieta.org
349-7158035


Buongiorno,
vi inviamo in allegato la scheda completa del nuovo progetto di Autismo e Società:
Leggi tutto...

domenica 10 novembre 2013

martedì 5 novembre 2013

NUOVA INIZIATIVA "MIO FIGLIO E' AUTISTICO", 15 novembre, 17.30. RECENSIONE

Mi è pervenuta, scritta da Fabio BROTTO, presidente di Autismo Treviso, una bellissima recensione de "Mio figlio è autistico".
E' possibile visualizzarla cliccando sul seguente link:
Leggi tutto...

lunedì 28 ottobre 2013

RENOIR A TORINO

Riprendiamoci il bello

Dalle Collezioni del Musée d’Orsay e dell’Orangerie alla GAM di Torino


RENOIR

Leggi tutto...

domenica 27 ottobre 2013

UNA GRANDE LEZIONE DI LIANA BARONI

Pubblico, tratta dal sito www.superabile.it, una testimonianza di Liana Baroni, presidente nazionale di ANGSA.
E' uno dei contributi più alti, maturi e nobili che  ho letto negli ultimi anni. Una lezione che tutti dovremmo meditare e sentire nostra!
Non sapevo che Liana fosse una ex sessantottina... Lo sono stato anch'io (lo sono ancora: nelle idee e nell'anima!). Grazie Presidente.
Leggi tutto...

venerdì 25 ottobre 2013

mercoledì 23 ottobre 2013

SERATA SOLIDALE

Ricevo e pubblico volentieri. Si tratta di un'iniziativa che riguarda il territorio di Torino




Buongiorno a tutti!

Abbiamo organizzato una serata solidale, in data 15 novembre 2013, in via San Marino 10.

Una serata semplice e divertente organizzata da L'Associazione di Idee e dall'associazione Treedanza Danza.

Leggi tutto...

PROMUOVERE COSA?

Verifico un numero altissimo di visualizzazioni e di commenti ai miei ultimi post: ne sono davvero gratificato e riconoscente.
Ne approfitto per rispondere a Giovanni (e ad altri) che mi "rimproverano" di aver parlato poco del mio libro. Dico a lui, e non solo a lui, che a me non hanno mai interessato, né interessano, l'esposizione mediatica e la tiratura commerciale. Ho accettato di imbarcarmi in questa avventura editoriale con il solo obiettivo di promuovere, più che il libro, i temi in esso contenuti, in particolare la condizione di vita degli autistici adulti. E' quanto ho cominciato a fare ed è ciò che continuerò a fare.
Seconda cosa: riporto il link che Irene ha indicato in un commento affinché sia più facile raggiungerlo. A Irene, come sempre, dico grazie per la collaborazione. L'argomento attiene ai diritti esigibili nei LEA

http://www.fondazionepromozionesociale.it/LEA_obblighiSSNcomuni2011.htmara


Leggi tutto...

martedì 22 ottobre 2013

DALLA SALA DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL PIEMONTE

Dalle colonne di questo blog ringrazio di cuore tutte le persone che hanno reso possibile l'iniziativa che si è tenuta nel Consiglio Regionale del Piemonte, in coincidenza della presentazione del mio libro, dai consiglieri regionali Artesio e Boeti, a Liana Baroni e Maurizio Arduino, a tutti gli altri relatori che mi hanno affiancato (ho molto apprezzato l'intervento di Arianna Porzi, presidente di Angsa Torino), al pubblico in sala accorso in modo così numeroso e partecipe.
Davvero grazie a tutti e appuntamento al 15 novembre quando ci sarà una nuova iniziativa a cura della Provincia e del comune di Torino.




















Leggi tutto...

mercoledì 16 ottobre 2013

POTREBBE SUCCEDERE

Il link postato da Irene Demelas (che ringrazio di cuore e con cui mi scuso per il disservizio tecnico) è il seguente:

http://www.disabili.com/legge-e-fisco/articoli-legge-e-fisco/29182-fish-legge-di-stabilita-colpiti-i-disabili-piu-gravi#.Ul7kr1CGr8O

E' molto importante leggerne il contenuto perché si riferisce a un capitolo della Legge di Stabilità che potrebbe configurare un attacco gravissimo al welfare (tradotto: alle nostre condizioni e a quelle dei nostri figli).

Ho sentito, telefonicamente, Liana Baroni: non si escludono pesanti reazioni che saranno discusse domenica prossima dalla Fish. Dico fin d'adesso che le sosterrò in primissima persona.
Leggi tutto...

IMPORTANTE

Riporto nuovamente il link che appare nel commento al penultimo post in modo da renderlo immediatamente cliccabile. Ringrazio molto chi lo ha messo a disposizione dei visitatori del blog.

http://www.fondazionepromozionesociale.it/2013_4_provvedimenti_diritti.htm
Leggi tutto...

martedì 15 ottobre 2013

TRE PAROLE E UNA NOTA

Ricevo e pubblico volentieri


Autismo.....amore.....altro.
Tre parole irrimediabilmente legate tra loro...... 
giacché l'autismo arriva all'altro solo se c'è amore.
Questo ha scritto la mia amica Luisa Sordillo su Facebook, mi pare giusto condividerlo con gli amici del blog.
Ciao
Tiziana


Colgo l'occasione per informare che da fonte assai autorevole mi è stata confermata la presenza, lunedì prossimo, dell'assessore regionale alla sanità. Non c'è bisogno che io sottolinei quanto questo possa essere importante... Rammento altresì che sarà presente la presidente nazionale di ANGSA Liana Baroni.
Invito tutti, pertanto, alla luce di quanto ho appena detto, a fare un ultimo sforzo di divulgazione dell'iniziativa, utilizzando ogni strumento di diffusione. [G. V.]
Leggi tutto...

lunedì 14 ottobre 2013

DORMIRE UN PO' DI PIU'

Mi sono accorto solo oggi di un commento pervenuto a questo blog il 10 ottobre, postato alle 5.23! Non colpisce tanto l'ora dell'invio (in fondo anch'io dormo pochissimo) ma il fatto che sia stato inserito in un mio antichissimo post, intitolato "Vergogne", pubblicato addirittura il 25 febbraio (chi ci pensava più?).
Non finisce qui: quel post non riguardava l'autismo ma si riferiva alla storia  di un ragazzo Down pesantemente discriminato... Ultima stranezza: il commento che mi è pervenuto non reca il nome dell'autore/autrice, ma solo un link.

Quando parlo di "commento" in realtà uso un termine sbagliato. Diciamo che nel box commenti era contenuto il link, quello che indicherò tra poco, di un articolo di Gianluca Nicoletti, pubblicato sul quotidiano "La STAMPA".

Naturalmente non ho nessuna difficoltà ad ospitare questo contributo. Il dottor Nicoletti è persona che stimo (non l'unica, invero) e se questo modestissimo spazio mediatico può servire per dare ulteriore pubblicità ai suoi scritti, ma soprattutto alle situazioni di cui egli scrive, ne sono onorato.
Si tranquillizzi, pertanto, l'anonimo interlocutore/interlocutrice: qui tutti possono segnalare, senza censure, le problematiche che ritengono di voler condividere. Aggiungo che ho provato mesi fa a mettermi in contatto col dottor Nicoletti ma non ho ricevuto alcuna risposta (certamente a causa dei suoi molteplici impegni): mi sarebbe piaciuto - e mi piacerebbe - condividere con lui (ma non solo con lui) tante battaglie in cui siamo purtroppo coinvolti a causa degli infiniti problemi dei nostri figli.

Buon lavoro a quanti ogni giorno sono impegnati in questa difficilissima impresa, insieme alla speranza che qualche anonimo-anonima si metta il cuore in pace e, perché no?, provi a dormire qualche minuto in più!

http://www.lastampa.it/2013/10/09/blogs/obliqua-mente/la-mamma-di-un-autistico-adulto-scrive-a-napolitano-xqCGBI21A30X4UvQ7h8KCL/pagina.html
Leggi tutto...

domenica 13 ottobre 2013

21 OTTOBRE: CONSIGLIO REGIONALE DEL PIEMONTE, H. 17

Ricevo e pubblico volentieri. 
La locandina relativa all'evento del 21 ottobre, a cura dei gruppi di opposizione che siedono nel Consiglio Regionale del Piemonte, è disponibile cliccando sul link che riporto in basso. 
"Forse" è importante pubblicizzare l'avvenimento... Ringrazio. [G. V.]
Leggi tutto...

giovedì 10 ottobre 2013

CASO BARBARANO

Ricevo e pubblico volentieri, con invito alla massima diffusione. 


CASO BARBARANO VERSO IL PROCESSO
ANGSA SI COSTITUISCE PARTE CIVILE


Caro Gianfranco,
ecco il link con il servizio del TG TVA Vicenza con l’intervista di Liana Baroni  e l’articolo del Il Giornale di Vicenza.
Un caro saluto
Sonia * (ANGSA Veneto)

Leggi tutto...

martedì 8 ottobre 2013

CONVEGNO "UNA VITA CON L'AUTISMO"

Ricevo e pubblico volentieri

Si è svolto ieri pomeriggio il Convegno "Una vita con l'autismo" organizzato da Paola Binetti e strutturato in 2 tavole rotonde, la prima con alcuni esponenti di scuola-terapia-ricerca (Francesco Barale, Paola Venuti, Paolo Orsi , Filippo Muratori), l'altra con gli esponenti della politica e ISS ( Marco Rossi Doria, Sottosegretario all'Istruzione, Stefania Salmaso e Nicola Vanacore dell'ISS) Era presente il Presidente dell'ISS Fabrizio Oleari e ha partecipato il ministro Lorenzin per un breve intervento, in cui ha detto di aver predisposto un'indagine conoscitiva sul livello dei presidi sanitari e assistenziali sull'autismo, e ha assicurato che il tema degli adulti e del dopo di noi non sarà dimenticato (?).
Leggi tutto...

A ILEANA

Cara Ileana, auguri per i tuoi 23 anni che hai festeggiato ieri. Questa piccola raccolta di immagini è un regalo per te anche se il regalo vero è quello che mi fai tu ogni giorno, regalandomi il tuo sorriso e la tua gioia. Ciao tesoro: papà!
P. S. Non dimenticare di mettere in pausa l'altro audio che ti si apre...


 
Leggi tutto...

domenica 6 ottobre 2013

E ORA A BASSANO DEL GRAPPA

Dopo il convegno che si è tenuto ieri a Bologna, del quale ho dato notizia in un post pubblicato la settimana prima, informo ora che parteciperò, su richiesta di Sonia Zen di Angsa Veneto (che ringrazio di cuore), anche a quello in programma a Bassano del Grappa sabato prossimo, 12 ottobre.
Leggo, ogni tanto, da parte di chi partecipa a questi incontri, in qualità di ospite o di pubblico in sala, singolari giudizi del tipo: "è stato carino, bello ecc".
Io preferisco il termine "utile", misuro cioè la qualità di un convegno non solo e non tanto sui nomi altisonanti dei relatori (spesso disponibili soprattutto ad auto-celebrarsi e magari vendere qualche libro...), ma - direi soprattutto - sulle informazioni e sulle conoscenze che si acquisiscono attraverso l'ascolto di relazioni competenti e, mi scuso del termine, alte. Piaccia o non piaccia giudico i contenuti più importanti dei contenitori!
Leggi tutto...

giovedì 3 ottobre 2013

VERGOGNA

La prima parola che mi viene in mente, davanti alla tragedia che è successa, è "VERGOGNA"! Con grande commozione e partecipazione vi invito a visualizzare e ascoltare questo brano: prima sospendete  l'altro audio che apre abitualmente il blog.
Chi lo ritiene vada a rileggersi il post che in agosto era stato scritto sull'argomento. Grazie

Leggi tutto...

venerdì 27 settembre 2013

CONVEGNO DEL 5 OTTOBRE A SERRAVALLE (BO)

Il link che segue si riferisce al convegno del 5 ottobre a Bologna, del quale io stesso sarò ospite. Invito a dare diffusione dell'iniziativa. Grazie
Leggi tutto...

lunedì 23 settembre 2013

ESTATE 2013

Per apprezzare meglio il filmato, una volta cliccato sul link della pagina seguente, potrebbe essere necessario mettere in pausa la colonna sonora che c'e attualmente in "Dedicato ai miei amici autistici".
Confesso che dopo avere realizzato questo filmato mi sono molto emozionato nel rivederlo: mi è venuto un groppo alla gola... Cazzo: sto proprio invecchiando! Brutto segno!
Leggi tutto...

mercoledì 18 settembre 2013

TESTIMONIANZA

Caro Gianfranco,
ti chiedo di pubblicare il mio contributo alla discussione sulla scuola. Volendo scrivere più di due righe ti giro le mie riflessioni via mail. Tiziana.

[G. V.] Comincia così la mail che ho ricevuto ieri sera... Oggi avrei pubblicato un post che si riferisce a un'importante iniziativa che si terrà il 5 ottobre a Bologna. La testimonianza di Tiziana, che riprende il tema legato all'assistenzialismo della scuola e alla opportunità (o alla necessità?) che i familiari provvedano ad anticipare la costruzione di percorsi alternativi, cambia la linea editoriale del blog. 
E' giusto non generalizzare (ci saranno sicuramente esempi di scuole più positivi, anche se rimangono "eccezioni")... ma è ancora più giusto non bendarsi gli occhi fino a non raccontare la verità (i gabbiotti dei bidelli di cui a un certo punto scrive Tiziana li ho visti anch'io...).
Precedenza assoluta, allora, a questa testimonianza perché la ritengo molto più importante di un convegno di cui leggerete, semmai, i prossimi giorni. Grazie Tiziana
Leggi tutto...

martedì 17 settembre 2013

CORSI A DISTANZA E MASTER PER L'AUTISMO

Ricevo e pubblico volentieri da ANGSA Veneto

Gentilissimi,
inoltro per opportuna conoscenza le informazioni riguardo i corsi a distanza e master per l'autismo finanziati dal MIUR all'UNIMORE.
Presentazione:
Il corso annuale si propone di promuovere e diffondere la cultura dell’inclusione nei contesti scolastici e negli asili nido, favorendo l’acquisizione di una preparazione di livello universitario su temi pedagogici, psicologici ed organizzativi per il personale docente delle scuole di ogni ordine e grado e per gli operatori della sanità e dell’educazione impegnati nelle tematiche riferite allo spettro dei disturbi autistici.
Leggi tutto...

CORSO DI FORMAZIONE CON L. MODERATO

Ricevo e pubblico volentieri


UN’OPPORTUNITÀ PER TUTTI
 Il Corso di formazione sull’autismo per i professionisti dell’ambito sportivo è strutturato in 5 moduli.
I primi tre:

- Autismo e disturbi pervasivi dello sviluppo
- Gestione ed organizzazione dello spazio e del tempo
- Modalità della comunicazione visiva

sono tenuti dal prof. Lucio Moderato ed affrontano temi fruibili anche da chi è interessato ad avvicinarsi a questa problematica,
senza essere strettamente collegato all’ambito sportivo.
Leggi tutto...

domenica 15 settembre 2013

CORSO SULL'AUTISMO NELLE SCUOLE

Ricevo e pubblico volentieri 

Inoltriamo in allegato la circolare inviata alle scuole per il Corso sull'Autismo. Pur avendo la priorità le insegnanti, l'accesso al corso è aperto anche a genitori, affidatari ed educatori fino ad esaurimento posti. 
Un cordiale saluto

Angsa Piemonte sez. Torino Onlus
Leggi tutto...

mercoledì 11 settembre 2013

NEL FRATTEMPO PROVANO A RICOSTRUIRE I MANICOMI

Ho ricevuto, qualche giorno fa, una mail da una mia amica (che ringrazio per la segnalazione), mamma di un soggetto autistico. Si concludeva così: "Davanti a questa realtà non ho parole. Altro che progetti abilitativi e riabilitativi, qui si vogliono ricostruire i manicomi...".
Come lei odio anch'io i giri di parole e soprattutto le ambiguità. Cliccare "mi piace" su Facebook, "condividere" articoli che magari non sono neanche stati letti con attenzione (vedi forse il recente "Autismo e scuola", dell'ultimo post), figuriamoci se approfonditi, è segno di una discutibile superficialità che non può permettere di cogliere le profonde contraddizioni che a volte esistono tra il nostro pensare e il nostro agire.
Eppure il tema sollevato era stimolante (cito testualmente): "Non sarebbe meglio se i genitori si attivassero per costruire, già al compimento della maggiore età, un futuro meno aleatorio per i propri cari? Cosa faranno questi ragazzi/e quanto anche il tesoretto-scuola si sarà esaurito? A quale altro parcheggio faranno riferimento? Non è una visione assistenziale (anche questa più volte denunciata...) quella che tante famiglie finiscono col sostenere in prima persona? Questo surplus di anni non sarebbe più giusto utilizzarlo per costruire qualcosa di più solido e concreto?".
Comprendo che i mass media spingano per interessarsi di più ad amene "conquiste", tipo cavalcate a cavallo che occupano persino  le prime pagine dei giornali (del resto come si fa a non convenire sulla "grande utilità" di tutto ciò? E' noto a tutti che non si tratta di una scelta di elites ma anzi i poveri cristi, che non sanno come sbarcare il lunario, con figli autistici compromessi nei bisogni primari, investono primariamente proprio su questa scelta...), però qualche dubbio, diciamo così, rimane... Io volevo solo capire se effettivamente fosse una grande idea far ripetere, al proprio figlio, tre anni la terza (per esempio), tre la quarta, tre la quinta... Anziché progettare e (magari) realizzare qualcosa di meno effimero.

Leggi tutto...

venerdì 6 settembre 2013

AUTISMO E SCUOLA

Ricevo e pubblico volentieri questa segnalazione che mi è pervenuta, tratta dal  link http://www.vita.it/societa/scuola/scuola-autismo-in-oppure-out.html 


Credo che  l'articolo che si riferisce al link riportato sopra raccoglierà il 99% dei consensi: io, ahimè, faccio parte dell'1% e non me ne dispiace. 
In particolare, non condivido, pur nel rispetto di chi legittimamente ha una posizione diversa dalla mia, la scelta di quanti lasciano parcheggiati i propri figli nella scuola fino a 22-23 anni (se non oltre).
Trovo, ancor più se si è consapevoli (tanto da denunciarla...) dell'inadeguatezza di una struttura quasi mai capace di favorire una reale acquisizione di nuove abilità e competenze dei nostri figli, che sarebbe molto meglio se i genitori si attivassero per costruire, già al compimento della maggiore età, un futuro meno aleatorio per i propri cari.
Cosa faranno questi ragazzi/e quanto anche il tesoretto-scuola si sarà esaurito? A quale altro parcheggio faranno riferimento? Non è una visione assistenziale (anche questa più volte denunciata...) quella che tante famiglie finiscono col sostenere in prima persona? Questo surplus di anni trascorsi a vagare tra corridoi in attesa del suono della campanella (accetto smentite, ma ricordo che sono un ex insegnante che dopo 36 anni un'idea se l'è fatta) non sarebbe più giusto utilizzarlo per costruire qualcosa di più solido e concreto?

Un'ultima  breve considerazione: molti nomi citati nell'articolo, fin dalla premessa, si ripetono sempre uguali ormai da settimane (o da mesi?) e la cosa meraviglia fino a un certo punto...  La cosiddetta "capacità mediatica", di cui di recente mi hanno parlato anche persone molto autorevoli, sta diventando una sorta di circolo privè.
Questo, mi sbaglierò, dovrebbe renderci tutti un po' più tristi, visto che abbiamo uno straordinario bisogno di un dibattito vero, a più voci, perché no? anche dissonanti!
Leggi tutto...

martedì 3 settembre 2013

IMPERDIBILI CANZONE E VIDEO

"Mio fratello che guardi il mondo" è una bellissima canzone tratta dall'album "Lindbergh - Lettere da sopra la pioggia"(1992). In pochissimi versi ci racconta di una grande speranza, quella che nutrono gli occhi di chi guarda e ama tutti i Sud del mondo ed in particolare il continente africano, falcidiato da fame, guerre,malattie e soprattutto dall'oscena indifferenza dei potenti del mondo.
P. S. Disattivare temporaneamente la sigla di apertura del blog
Leggi tutto...

venerdì 30 agosto 2013

COMUNITÀ 24 LUGLIO

Ho ricevuto pochi giorni fa questa mail da Tiziana. La pubblico oggi, giorno del suo compleanno, e ne approfitto per farle gli auguri più cari. La ringrazio molto dell'invito che rivolge a me e Gabriele: naturalmente non so se potrò mai essere in condizione di accettarlo... Il video che allega lo definisco con una sola parola: STRAORDINARIO! 

Caro Gianfranco,

come sai quest'anno ho avuto la fortuna di vivere un'esperienza coinvolgente, sia dal punto di vista emotivo che pratico. Sono andata una settimana al mare con Cinzia  ("L'associazione di idee"), con il suo piccolo Elias, con Luca e Ivan (che sono nostri ragazzi autistici), e la Comunità "Ventiquattro Luglio" de L'Aquila.

Leggi tutto...

mercoledì 28 agosto 2013

NINNA NANNA

Trilussa (1871-1950) è il poeta romano Carlo Alberto Salustri, il quale scelse questo pseudonimo da un anagramma del proprio cognome. Nato a Roma nel 1871 fu autore di un gran numero di poesie in dialetto romanesco. Lungi dall'essere un intellettuale, fonte della sua ispirazione erano le strade di Roma, assai più che i libri. Quando un giornale locale gli pubblicò i primi versi, questi conobbero presto il consenso dei lettori e furono in seguito pubblicati nella prima delle sue molte raccolte di poesie. La sua fama crebbe, e tra il 1920 e il 1930 la sua notorietà raggiunse il culmine; tuttavia non frequentò mai i circoli letterari, ai quali continuava a preferire le osterie. Questa sua poesia mi pare molto attuale perché riprende il tema della guerra. Le notizie che arrivano in queste ore, a proposito di un intervento in Siria, destano profonda preoccupazione e angoscia.

Leggi tutto...

lunedì 19 agosto 2013

LA SCONFITTA DEL CINISMO

Queste immagini dei profughi arrivati il giorno di Ferragosto sulla spiaggia di Marghella, vicino a Siracusa, hanno fatto il giro del mondo. L'aiuto inedito, quanto commovente, dei bagnanti e dei vacanzieri di quella piccola spiaggia, estremo sud est della Sicilia, sono stati giustamente sottolineati dal presidente della repubblica che ha evidenziato come " di fronte alla tragedia di quanti cercano asilo fuggendo da guerre e persecuzioni, prevalga negli italiani un senso di umanità e solidarietà più forte di ogni pregiudizio e paura.

Leggi tutto...

venerdì 16 agosto 2013

AMOR CH'A NULLO AMATO AMAR PERDONA

Per ascoltare questo brano ricordate di sospendere, temporaneamente, il sottofondo musicale della sezione "Ai miei amici autistici"

Leggi tutto...

giovedì 15 agosto 2013

mercoledì 14 agosto 2013

LA GAZZA LADRA

Se questa musica piace anche a voi ricordatevi di togliere, temporaneamente, il sottofondo della sezione "Ai miei amici autistici".

Leggi tutto...

domenica 11 agosto 2013

COMITATO NAZIONALE PER LA BIOETICA. IL CASO AUTISMO

Dell'esistenza del documento, che è possibile scaricare cliccando sul link riportato qui in basso, ho saputo più di una settimana fa grazie a una telefonata. Mi era stato assicurato, dalla mia gentile interlocutrice, l'inoltro in tempi rapidi... Devo pensare, purtroppo, che l'invio di una mail con relativo allegato dev'essere una cosa "molto complicata", visto che ad oggi non avevo ricevuto nulla di ciò che mi era stato promesso.
Per tale ragione ho  deciso di rivolgermi  direttamente a Sonia Zen, che per prima l'aveva messo in rete. Sonia è una dirigente Angsa che apprezzo e stimo, presidente di Angsa Veneto.
Leggi tutto...

venerdì 9 agosto 2013

GABRIELE "MOVIE"

Un paio di giorni fa ho ricevuto alcuni video, girati dagli operatori della comunità che ospita Gabriele. Riprendevano sequenze di vita quotidiana in cui era egli impegnato insieme ai suoi compagni. Per esigenze di privacy ho dovuto rimontare il tutto ed è stata per me un'operazione affatto semplice, dal momento che non l'avevo mai eseguita...
Ho letto un po' in Internet che cosa era necessario fare e alla fine è venuto fuori il video, otto minuti in tutto, su cui potete cliccare qui sotto: secondo me non è malaccio. Cosa dite?
Un regalo a lui, che immagino sarà contento di "rivedersi", e a quanti lo conoscono personalmente! Ma anche a chi, pur non avendolo mai conosciuto, gli ha dimostrato, per esempio attraverso la lettura del libro "Mio figlio è autistico", affetto e amicizia.
Come avrete capito non la penso come tanti genitori che "nascondono" gelosamente i propri figli (chiamano tutto questo privacy, magari perché fa fine) e di filmati vogliono parlare solo davanti al "grande" tecnico dell'autismo, che - statene certi - elaborerà fantastiche elucubrazioni scientifiche... al prezzo di cento euro a botta Mah! Io penso che faremmo bene a far vedere come sono fatti gli autistici , meglio ancora se in carne e ossa!

Ringrazio i referenti della struttura per la disponibilità. Il video è anche direttamente visualizzabile al seguente link di You Tube  http://youtu.be/jtRE7aO_Azs (questa modalità vi permetterà l'ascolto dell'audio originale).


Leggi tutto...

domenica 4 agosto 2013

AUTISMO PIEMONTE: importante

La mail (di cui riporto uno stralcio) che è possibile leggere alla fine di questo post mi è stata inoltrata alcuni giorni fa da Eleonora Artesio, consigliere regionale di opposizione (e assessore uscente alla sanità in regione Piemonte). 
Devo dire che c’è stata da parte mia e, qualche giorno prima di Irene Demelas, vicepresidente dell'associazione "Luce sull'autismo", una forte iniziativa di informazione e sensibilizzazione nei confronti dei consiglieri regionali. Dico ciò in quanto nessuno (!) si era "ricordato", prima, di trasmettere a quella sede istituzionale il testo dell’accordo sottoscritto nel novembre 2012 (Linee di indirizzo - Conferenza unificata Stato - Regioni).
Leggi tutto...

martedì 23 luglio 2013

L'OPINIONE

Pubblico volentieri un secondo contributo del dottor Francesco Fera (già autore di un intervento che potete trovare all'interno nel blog). Personalmente lo giudico molto interessante e, mi sia consentito, importante. Ringrazio di cuore l'Autore per la preziosa opportunità.

[...]
L'autoreferenzialità che tu molto opportunamente segnali, Gianfranco, permette, tra le altre cose, di arroccarsi su posizioni di sicurezza in senso lato,  ma se non c'è scambio disinteressato di esperienze e conoscenze,  convinzioni e dubbi, aspettative e rinunce, gratificazioni e sconfitte,  non credo ci sia speranza alcuna di crescita. Se non si rischia e ci si mette in gioco … è un posizionarsi per presidiare le proprie “certezze” (?) in sicurezza senza farsi male.
Non condivido molte cose. Comincio con i limiti della medicina, che si occupa, dovrebbe occuparsi, se ne occupa poco, della condizione autistica, in relazione ai fattori di rischio, alla diagnosi precoce, al trattamento e alla riabilitazione. Sono fermo all'inquadramento che ne ha fatto la Frith qualche anno fa.
Leggi tutto...

lunedì 22 luglio 2013

IL PARERE DI UN MEDICO

Ricevo e pubblico volentieri, ringraziando di cuore il dottor Francesco Fera per il prezioso contributo

Caro Gianfranco,
ho completato da qualche settimana la lettura del tuo libro. E credo si tratti di un libro importante. Non lo dico per troppo affetto nei tuoi confronti. Conoscerti mi dà  la possibilità di provare ad ascoltarti con affetto ed estrema attenzione, provando a non essere superficiale, né ipocrita e reticente.
Leggi tutto...

PRECISAZIONE

In margine al mio ultimo post mi è stata sollecitata una precisazione: l'assenza della presidente di Angsa Torino all'iniziativa del 17 luglio sarebbe dovuta (mi correggo: è dovuta) al fatto che è fuori Torino.
Alla gentile  interlocutrice, che via mail mi ha segnalato quanto ho appena scritto, dico che non ho nessuna difficoltà a prendere atto della precisazione (non capisco perché non l'abbia fatto lei stessa, dal momento che che questo blog non pratica la censura).

Leggi tutto...

domenica 21 luglio 2013

AUTISMO: PARLIAMONE FUORI DAI SALOTTI

E' possibile visualizzare, nel video di youtube, l'incontro dibattito che c'è stato il 17 luglio ai Giardini Reali di Torino, intorno al mio libro "Mio figlio è autistico". Un incontro (per fortuna) informale, "tra amici", che si è tenuto non solo (con mia grande sorpresa) alla presenza di importanti figure istituzionali della città e della regione, ma soprattutto in mezzo a tante persone che non conoscevo e che poi si sono fermate per chiedermi approfondimenti e (possibile?) sostegno alla loro condizione di familiari di soggetti autistici. Ricordo, ma farlo non mi addolora, l'assenza di Angsa, con l'eccezione (a titolo personale) di Tiziana Volpi.

Youtube non è lo spazio mediatico che garantiscono televisioni nazionali, giornali, bollettini vari, sponsorizzazioni a tutto andare: ciò che è stato abbondantemente garantito ad altri eventi... Nè io ho la presunzione di pormi allo stesso livello di personaggi ben più autorevoli e prestigiosi. Conscio della mia modestia spero, tuttavia, di aver dato, e di continuare a dare, un piccolo contributo - soprattutto in termini di esperienza personale - alla conoscenza di un tema, quello della residenzialità adulti - spesso solo "immaginato" anche da quelli che si chiamano addetti ai lavori.


 
Leggi tutto...

venerdì 19 luglio 2013

IL MESTIERE DI SCRIVERE

Ricevo e pubblico volentieri

Colgo l’opportunità di questo spazio sul blog per congratularmi innanzitutto con Gianfranco per la sua abilità di comunicatore, per la determinazione con cui porta avanti la sua battaglia per i diritti degli autistici adulti, ma soprattutto per la costanza con cui ha perseguito il suo progetto di scrittura.
Leggi tutto...

giovedì 18 luglio 2013

IL GIORNO DOPO

Quella di ieri, mercoledì 17 luglio, è stata una serata importante che, lo dico sinceramente, è andata assai oltre le mie più rosee aspettative. Mai avrei immaginato, per esempio, che l'Assessore alle politiche sociali (e vice sindaco) del comune di Torino intervenisse direttamente all'iniziativa legata a "Mio figlio è autistico" testimoniando, con ciò, non solo e non tanto la vicinanza alla mia modesta persona (circostanza che com'è ovvio non sottovaluto affatto), quanto - e questo si che conta - la vicinanza e la solidarietà all'intero mondo dell'autismo che indegnamente ho cercato di rappresentare.

Leggi tutto...

martedì 16 luglio 2013

LAURA E TIZIANA

Molti mi hanno chiesto chi fossero nella realtà i personaggi di Serena (nella foto) ed Elisa (la mamma che ha scritto la poesia) citati nel mio libro. Sono Laura e Tiziana.
Mi perdonerete se mi permetto di salutare Laura e se ripropongo la poesia di Tiziana. Grazie.

Leggi tutto...

venerdì 12 luglio 2013

RECENSIONE

Ricevo e pubblico volentieri, ringraziando sinceramente l'Autore.

Gianfranco Vitale, Mio figlio è autistico. Storia di una vita negata. Vannini Editoria Scientifica, Gussago (Bs), 2013, pp. 179, € 20.
Un altro libro sull’autismo. Scritto da un genitore. Un’altra testimonianza di vite sofferte.
Questo libro è qualcosa di diverso, di più. La testimonianza c’è, ed è forte e sovente prende allo stomaco, ma l’Autore, che sulla sua esperienza di padre separato che si trova a dover gestire, quasi sempre in solitudine, il carico di un figlio autistico che cresce, e da ragazzo diventa adulto, ha già scritto, ci offre anche e soprattutto uno strumento di riflessione sulle barriere che si alzano non solo attorno alla persona affetta dalla sindrome ma anche a chi se ne occupa e vorrebbe garantire, a lui e a sé stesso, una vita dignitosa e magari qualche momento di serenità. Una testimonianza asciutta e dura, ma molto lucida e fondata.
Leggi tutto...

giovedì 11 luglio 2013

QUALI STRUTTURE?


Il commento che segue è stato fatto al post di Liana Baroni. Poiché non arrivano risposte da parte della presidente, Dario - l'autore - mi scuserà, e lo stesso spero facciano gli altri, se provo a dire io delle cose scomode [G. V.]

Buon giorno presidente. Vorrei chiederle se lei ritiene che le comunità multihandicap siano da preferire a quelle monohandicap. Personalmente ritengo che, nel caso specifico dei nostri figli, sia assai frustrante vivere accanto a persone che hanno i loro stessi problemi (se non peggiori). Apprezzo molto la sua competenza. Dario, dalla provincia di Benevento

Ciao Dario,

non ci conosciamo, non so - per esempio - se tu sia un papà con un figlio autistico adulto (a pelle direi di si) o altro: un  educatore, un insegnante, un volontario, chissà...


Leggi tutto...

martedì 9 luglio 2013

SCRIVE LIANA BARONI

Ricevo e pubblico volentieri questo interessante contributo. Mi sono permesso una sottolineatura in rosso poiché la mia incombente vecchiaia non mi permette di ricordare in quale occasione, "nella mia regione" sia stato fatto il lavoro a cui Liana Baroni fa riferimento.
Ho anche grassettato un paragrafo dell'intervento di Liana. Lì, a mio parere, si può creare un punto di svolta: chi vivrà vedrà (e giudicherà...). Invito Liana a leggere il mio incipit al post di Arianna Porzi e la ringrazio con affetto, nella speranza che sia finalmente finito, anche per Angsa, l'intervallo di questi ultimi mesi, segnati quasi esclusivamente dai ripetuti interventi di pregevoli intellettuali  che si sono soffermati su pittoresche e stucchevoli descrizioni di contorno, a beneficio di ristrette élite radical chic, lasciando uno spazio pari a zero ai bisogni reali della stragrande maggioranza dei familiari con figli autistici. Torniamo a parlare di cose serie, Liana. [G. V.]

Leggi tutto...

lunedì 8 luglio 2013

SCRIVE ARIANNA PORZI

Ringrazio la presidente di Angsa Torino e pubblico molto volentieri il suo contributo. Credo in modo convinto alla sua buona fede e alla sua professionalità, ma credo anche che siamo arrivati a un punto di non ritorno, quello in cui i nodi sul tappeto vanno sciolti senza ambiguità.
La disaffezione, il distacco, la delega, l'allontanamento (di fatto) a cui sono state costrette socie e soci che avrebbero potuto essere un'importante risorsa per Angsa Torino, la mancanza di dibattito interno, il disprezzo di ogni posizione critica, la sudditanza verso le istituzioni, la latitanza sul territorio, l'acquiescenza verso le politiche gestionali delle strutture che ospitano persone autistiche.

Leggi tutto...

domenica 7 luglio 2013

OLTRE QUALI LIMITI?

Ricevo e pubblico volentieri un contributo di Adelaide Gallo, docente di scuola media superiore e volontaria presso una struttura torinese che ospita soggetti autistici. Si riferisce alla serata del 4 luglio in cui si è tenuto quello che Angsa Torino ha reclamizzato tra i suoi soci come "evento sicuramente interessante" (in continuità, peraltro, con quanto è stato fatto nei mesi e nelle settimane trascorse da molte sezioni di Angsa).

Leggi tutto...

venerdì 5 luglio 2013

IL "NUOVO" CHE... ARRETRA

La lettera aperta che segue è in risposta a una mia amica, socia come me di Angsa. E' interessante perché spiega alcune "contraddizioni" e risponde a molte persone che mi hanno chiesto informazioni circa "Mio figlio è autistico".


Cara Viola,
mi è stato inoltrata  una tua mail in cui segnalavi  la presenza a Torino, giovedì 4 luglio, dell’autore di un libro “bellissimo”, una persona che (cito testualmente le tue parole) “conosce bene la mente autistica” (mah!). Ho qualche dubbio su questa tua seconda affermazione per la semplice ragione che non credo esistano (purtroppo) al mondo persone con questa capacità... Andiamo però avanti...
Poco più tardi la segreteria di Angsa Piemonte, sezione Torino Onlus, forse raccogliendo il tuo invito a diffondere e promuovere l’iniziativa, ha inviato ai suoi soci, me compreso, cito ancora una volta testualmente, “un’importante comunicazione di un evento sicuramente interessante” (lo stesso al quale tu facevi riferimento: la presentazione, l'ennesima, dello stesso libro e dello stesso autore).

Leggi tutto...

giovedì 4 luglio 2013

CHARLIE CHAPLIN

Tratto da "Il grande dittatore", un trailer che ha fatto epoca: un'emozione che dura ancora!


Leggi tutto...

CONFERENZA NAZIONALE

IV Conferenza Nazionale sulle politiche della disabilità - Bologna, 12 e 13 luglio 2013 

Il programma e la scheda di iscrizione sono scaricabili cliccando sui seguenti link:


Leggi tutto...

POESIA

Ricevo e pubblico volentieri questa poesia inviata da Tiziana. La ringrazio

LE DONNE CUCIONO LE NAVI DEI SOGNI

Stasera il vento assale
il colmo del pensiero:
solo un dio pazzo appende
le nubi al cielo. E vanno
come osterie di fumo,
canto di donna.
Sigarette accese, mimano stelle,
i gatti miagolano
la douleur du monde;
S’improvvisano calvari
per ogni sorta dio. Per ogni peccato.

Chi ha memoria, ancora,
di gesti di padre, di madre?
Tracimano le notti desideri,
qualche monetina di rame:
gli avanzi dei sogni.
Le ballerine di terza fila
agitano seni e silicone
in quest’oscenità di marzapane
di profeti di mele morsicate;
quale dio, quale,
avrà pietà di noi?

Le donne cuciono le navi dei sogni,
con dolcezza di primavera:
prima di morire uccise di noia,
sciolte come lucciole di neve.
«Qual è la scorciatoia
per un bacio d’amore?»
che non sia pretesto
per legare i polsi al mare,
al catrame nero di strade;
come fumo greve di ciminiere
dei camini della Shoah.

Esistono strade, ancora
di calma d’amore: esiste
la furibonda sete del cielo,
che spezza la linea del cuore.
Quel vento che accosta
derive di navi, rotte di stelle:
ad incrociare mani, dita;
la disperata solitudine
di parole che attendono
che da terra secca di sale
rinasca speranza.

                                                                             Piero Partiti
Leggi tutto...

martedì 2 luglio 2013

ADULTI AUTISTICI


Fonte: http://www.disabili.com

ADULTI AUTISTICI, APRE IN ITALIA IL PRIMO AMBULATORIO PUBBLICO DEDICATO


Sarà centro di consulenza specialistica per valutazione, diagnosi e orientamento di intervento nei confronti dei soggetti affetti da questi disturbi

Quando si parla di autismo, il più delle volte si pensa a minori o bambini, ma si tratta di disturbi che interessano la persona per tutto l'arco della sua vita. E' evidente che con l'aumentare dell'età, anche la gestione stessa del disturbo e della persona diventa più onerosa. Ora, per la prima volta in Italia, un Dipartimento di Salute Mentale si è dotato di un ambulatorio territoriale che si occupa in modo specifico dei disturbi dello spettro autistico in età adulta. La città interessata è Torino: l'iniziativa  è dell'ASL TO 2, che ha attuale valenza sovrazonale, con il contributo della ASL TO 1, coprendo le esigenze dell'intera città di Torino.

I pazienti affetti da disturbo dello spettro autistico nella città di Torino sono stimati in circa  1,6 su 1000 abitanti (dati npi.net) per la fascia che va dai 18 ai 30 anni. Ad essi vanno poi aggiunti quelli di età superiore. Si tratta di persone attualmente in carico genericamente ai Centri di Salute Mentale.

"I disturbi dello spettro autistico rappresentano un insieme di disturbi neuroevolutivi complessi, a esordio precoce, che intervengono sulla qualità della comunicazione e relazione sociale, e che permangono per tutta la vita nella quasi totalità dei casi" spiega il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale "G. Maccacaro" ASL TO 2, il Dott. Elvezio Pirfo  "ne esistono forme a funzionamento più compromesso, con disabilità intellettiva, e forme a funzionamento più alto, con livello intellettivo nella norma ma che comunque presentano un deficit nella cognizione sociale".

L'ambulatorio territoriale si pone come centro di consulenza specialistica per valutazione, diagnosi e orientamento di intervento nei confronti dei soggetti adulti affetti da questi disturbi, con l'obiettivo di diventare un punto di riferimento per centri di salute mentale di Torino, utenti, famiglie e servizi sociali della città. Così il Direttore Generale ASL TO 2, Dott. Maurizio Dall'Acqua, che sottolinea come rappresenti anche "una razionalizzazione di risorse altrimenti disperse". E aggiunge: "L'attivazione definitiva dell'ambulatorio segue al periodo di attività pilota già iniziato sin dal 2009 nell'ASL TO 2 e recepisce le indicazioni del Tavolo Autismo del Ministero della Salute, delle Linee di indirizzo della Regione Piemonte del 2009 e della Conferenza Stato Regioni del 2012, nonché le richieste di tutte le Associazioni dei Familiari".

Attivo da giugno 2013 su tutta la città di Torino, l'ambulatorio ASL TO 2, in cui operano Specialisti psichiatri e psicologi, ha sede presso il CSM ASL TO 2 di Corso Francia 73 a Torino (tel. 011-4336129) è aperto il martedì dalle ore 15 alle 17 e il mercoledì in orario 9-13/14-17 ed è accessibile su invio dei Centri di Salute Mentale competenti per residenza, ai quali verrà restituita una valutazione specialistica e garantito l'eventuale supporto consulenziale.

PER INFO
Azienda Sanitaria ASL TO 2 
www.aslto2.piemonte.it
Leggi tutto...

lunedì 17 giugno 2013

MATTI DA SFILARE

by Letizia Tortello

"Siamo matti, abbracciateci. Non abbiate paura di noi. Siamo una risorsa, non un rifiuto della società".
L'orgoglio della "follia" ha sfilato sabato pomeriggio per le strade di San Salvario. I malati psichiatrici si sono dati appuntamento in piazza Carlo Felice per il Mad Pride, la manifestazione che vuole sensibilizzare la cittadinanza sulle problematiche del disagio mentale.

Leggi tutto...